Crea sito

Archive | Artisti Casertani RSS feed for this section

Gianni D’Argenzio

settembre 21, 2016

Commenti disabilitati su Gianni D’Argenzio

Artisti Casertani

reggia

 

Gianni D’Argenzio

SASSOFONISTA – FLAUTISTA – COMPOSITORE

gianni1

14393339_10209294875081838_234870978_o14375283_10209294876161865_2074935068_ogianni2

gianni2

Continue reading...

Sarah Adamo

aprile 23, 2016

Commenti disabilitati su Sarah Adamo

Artisti Casertani

reggia

Sarah Adamo cantante casertana

sara1

sara2

sara3



Continue reading...

Pierluigi Tortora

aprile 21, 2016

Commenti disabilitati su Pierluigi Tortora

Artisti Casertani

reggia

Pierluigi Tortora attore casertano

<<…quanto ammiro sempre di più quel grandissimo uomo prima che attore che fu Raffaele Viviani… In una sua poesia “Campanilismo” riuscì a focalizzare il disagio di una persona, nella fattispecie un attore che nella propria città non viene riconosciuto in nome di un semplice ” ma che ‘a fatto..’o saccio fa’ pure io”>>

tortora4tortora7 tortora1tortora2tortora6tortora9tortora5tortora8

legalità21

Continue reading...

Clarissa Costanzo

aprile 20, 2016

Commenti disabilitati su Clarissa Costanzo

Artisti Casertani

reggia

Clarissa Costanzo
clarissa2Cantante lirica: Soprano

Diplomata presso l’ITIS “F. Giordani” Caserta come perito chimico (voto 98/100) ha scelto di seguire la vocazione artistica scoperta anche grazie al Maestro Pasquale De Marco e la frequenza costante presso il laboratorio musicale dell’Istituto, salendo per la prima volta sul palco di una delle sale del cinema duel di Caserta con la sua mamma a 15 anni, in occasione di uno spettacolo organizzato dal Giordani Caserta.
Clarissa, nata a Capua (Caserta) il 06/10/1991, inizia la studio del canto lirico nel 2010 presso il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli sotto la guida della M° Emma Innacoli.
A  maggio 2013 è Madame Lidoine nell’opera “I Dialoghi delle Carmelitane” di F.Poulenc, messa in scena come spettacolo itinerante nelle sale e nei chiostri del Conservatorio San Pietro a Majella, con la regia della M° Serenella Isidori,  in collaborazione con il Teatro San Carlo di Napoli.
Da febbraio a giugno 2014 è Aida nel progetto OperaDomani: “Aida: amore è coraggio”, debuttando  in numerosi teatri  quali il Teatro Sociale di Como, il Teatro A. Ponchielli di Cremona, iI Teatro degli Arcimboldi di Milano, il Teatro Manzoni di Bologna, iI Teatro Verdi di Pordenone,  il Teatro Comunale di Bolzano ed altri, per un totale di 50 recite.
Partecipa a Masterclass con  Mietta Sighele e Bruno Praticò.
Vince il II premio del Concorso lirico internazionale “Flaviano Labò” di Piacenza e il II Premio delle arti “Claudio Abbado” sez. Canto Lirico.
Consegue il Diploma in Canto presso il Conservatorio San Pietro a Majella con 10/10 e lode e menzione speciale.
Da ottobre  2015 a gennaio 2016  è Suzel nella messa in scena de “L’Amico Fritz” di P. Mascagni  con la regia del M° Leo Nucci e la direzione del M° Donato Renzetti presso il Teatro Municipale di Piacenza, il Teatro Alighieri di Ravenna e il Teatro Comunale “Luciano Pavarotti” di Modena.
Vince il ruolo di “Suor Angelica” di G. Puccini al Concorso Lirico Internazionale “Ottavio Ziino” 2015.
A febbraio 2016 è Clotilde in “Norma” di V. Bellini con la regia di Lorenzo Amato e la direzione del M° Nello Santi presso il Teatro San Carlo di Napoli

Ha lavorato presso:
Teatro Sociale di Como
Teatro Comunale di Bolzano
Teatro Sociale di Bergamo
Civico Teatro Cagnoni Vigevano
Teatro Ponchielli di Cremona
Teatro Municipale Piacenza
Teatro Di Varese
Teatro Olimpico di Vicenza
TEATRO di Chiasso
Teatro degli Arcimboldi
Teatro Manzoni Bologna
clarissa1clarissa4clarissa3
Registrazione di 4 arie in una delle sale piú belle del conservatorio di Napoli: Sala Martucci.

Continue reading...

Elena Starace

aprile 9, 2016

Commenti disabilitati su Elena Starace

Artisti Casertani

reggia

Attrice

Elena Starace, giovane attrice casertana, nata a Napoli il 05.04.89

elenaInizia ad appassionarsi al teatro sin da piccola senza, però, pensare che la recitazione possa diventare la sua professione. Si trasferisce a Roma per frequentare un’accademia di teatro e debutta nella fiction “Benvenuti a tavola” in onda dal 12 aprile su Canale5. Interpreta il ruolo di Giovanna, la figlia più giovane della famiglia Perrone. Nel 2014 farà parte del cast di “Gomorra La Serie” in onda su Sky Cinema uno nel ruolo di Noemi e del cast della fiction Rai1 “Per Amore del mio Popolo” nel ruolo di Teresa.elena

<<C’è un posto dove dismessi gli abiti di scena, dato l’arrivederci agli altri componenti del cast, Elena Starace si rifugia volentieri la sera: nel locale commerciale di famiglia in corso Trieste. Ora al bancone, ora fra i tavoli, è questo il luogo dove ama tornare per condividere con i suoi le esaltanti esperienze sui set di mezza Italia >>

Continue reading...

Claudia Jay & Crossing Over

aprile 9, 2016

Commenti disabilitati su Claudia Jay & Crossing Over

Artisti Casertani

reggia

Cantante solista e cantautrice emergente.
claudia1Claudia Jay nasce e Caserta nel 1990 e si avvicina alla musica sin da piccola, con lo studio del pianoforte, grazie soprattutto al suo papà (Nando Pasquariello) che le trasmette l’amore per gli strumenti musicali ed il canto.
Ad 8 anni il palcoscenico è già familiare, grazie al corso di teatro, che le permetterà di recitare in molti spettacoli anche fuori città. Qualche anno dopo, anche la danza classica e moderna contribuiranno ad ampliare le sue esperienze in questo campo.
All’età di 13 anni compone la sua prima canzone, scrivendone la musica e il testo in lingua inglese.
Nel 2006 prende parte ad un programma televisivo di varietà in onda su Sky, in occasione del quale di esibisce ogni settimana cantando un diverso brano edito. Tra il 2007 e il 2009 partecipa a vari concorsi canori ( “Star Sprint”, “Stelle Emergenti”), vincendone la maggior parte o classificandosi tra i primi posti; nel frattempo, è anche ospite canora in molti eventi campani e laziali di spicco.
Nel 2009 prende parte ad un progetto musicale che la rivede autrice e compositrice di molte canzoni italiane, per l’album di un rapper emergente; intanto, continua a scrivere brani prettamente pop, r&b e soul per un suo futuro album.
Nel 2010 intraprende anche l’attività di vocalist, che la porterà ad avere ancora più familiarità con il pubblico; dal 2010 in poi si esibirà in locali quali Joia, Luanjez, Sirius, Jack di Quadri, Pata Pata, Coco pazzo, Glitter, Guana, Nowhere e molti altri. Oltre all’impegno come vocalist, diviene la cantante lead dei “Crossing over”, trattando generi musicali disparati ( Pink Floyd, Michael Jackson, Eagles, Creedence, Tina Turner, Adele, Rihanna e molti altri). Nello stesso anno, inizia un progetto musicale che la rivede protagonista come cantautrice, la cui uscita è prevista per l’autunno 2012, con annesso video musicale ufficiale.
crossingNel 2011, dopo aver continuato ad occuparsi delle sue composizioni musicali, partecipa con un suo brano inedito al concorso canoro nazionale “Una voce che esce dal cuore”, superando tutte le selezioni regionali e arrivando alla finale nazionale tenutasi presso il “Museo della civiltà romana” all’Eur di Roma. In occasione di questo evento, il suo singolo “No more wasting time” riceve molte lodi, attirando anche l’attenzione di alcuni giudici di Sanremo presenti in giuria. Sempre quell’anno, viene invitata a Porto Cesareo (Le) per uno show musicale presso il locale “Tabù”.
A settembre del 2011 esce un altro suo singolo (questa volta dance) da lei scritto e composto in collaborazione con un dj romano, dal titolo “Tonight”. Da dicembre, “Tonight” scala le classifiche mondiali, piazzandosi tra le prime posizioni nelle charts degli Stati Uniti e di tutta Europa.
A gennaio del 2012, esce su youtube il video ufficiale del brano suddetto, e riscuote subito un enorme successo, finendo alla posizione 10 nella classifica mensile e mondiale di youtube “video più graditi” e “video più commentati” del web.
La canzone “Tonight” viene trasmessa su Radio Ibiza, M2O e molte radio nazionali.
Da quel momento, è guest singer presso i più importanti club della zona; in occasione delle sue serate, canta dal vivo brani house & dance, compreso il singolo da lei stessa composto “Tonight”. Oltre a ciò, con la sua band ufficiale “Crossing over”, si esibisce nei jazz club più in voga, frequentati da cultori della musica country-pop, soul, blues e pop-rock…continua a riscuotere successo.
Per l’estate 2012, ha già completato molti singoli di cui è compositrice e autrice, avvalendosi per alcuni di essi di ottime collaborazioni.
claudiaNel luglio 2012 esce su youtube il video ufficiale del nuovo singolo da lei scritto e composto “Summer dream”, il quale approda sul canale musicale nazionale “Match music” ( Sky, canale 716). Claudia continua ad esibirsi in importanti club e locali di Capri, Napoli, Roma, Frosinone e anche nel Salento.
In agosto partecipa alle selezioni di Miss Italia, superando le prime fasi; non proseguirà il concorso a causa di importanti impegni musicali in precedenza fissati.
Da settembre 2012, si dedica interamente alla composizione di nuovi singoli soul e r&b in lingua italiana ed inglese, mentre prosegue le sue performance in giro per l’Italia.
Partecipa al programma televisivo Italian music festival come ospite/ artista emergente, con un brano di Giorgia.
Nel gennaio 2013 si esibisce per la prima volta con un suo brano inedito in italiano allo spettacolo “la befana del poliziotto” presso il Teatro Orione di Roma, dove sono presenti numerosi personaggi famosi.
A maggio 2013 Claudia viene invitata a presentare il suo singolo inedito per la manifestazione “Rock per un bambino 5” a Genzano (Roma). L’evento, che vanta la presenza di artisti del calibro di Noemi, Marco Masini, Antonio Giuliani, Cristian Imparato, Claudio Lippi, è organizzato per raccogliere fondi indirizzati all’ospedale Bambin Gesù di Roma.


Crossing Over
Il gruppo è all’attivo dal 2009. Le performance sono interamente live.

Tastiere: Lucio Pascarella
Batteria: Salvatore Schiavone
Basso: Leandro La Manna
Chitarra elettrica: Vincenzo Maiello
Chitarra acustica e voce: Nando Pasquariello
Voce femminile: Claudia Jay

crossing

Continue reading...

Franco Mantovanelli & family

aprile 9, 2016

Commenti disabilitati su Franco Mantovanelli & family

Artisti Casertani

reggia

Franco Mantovanelli.Chitarrista. Musicista d’esperienza, il suo repertorio va dalla musica napoletana al jazz. Lui e la chitarra è un tutt’uno. Padre di Marco, Luca e Davide.
La musica nel sangue e le melodie napoletane come colonna sonora della sua vita e di quella dei suoi figli che hanno ereditato la sua stessa passione. Franco Mantovanelli con Marco, Luca e Davide: un ensemble, anzi una famiglia, di musicisti. Da quattro generazioni, questione di Dna. Ad inaugurare la tradizione, che prosegue, ininterrotta, da oltre 200 anni fu il trisavolo Franco, classe 1882, prima cornetta nella Regia Marina Militare. Da allora molta acqua o, meglio, molte note sono passate sulle corde dei Mantovanelli. L’altro Franco, quello di oggi, classe 1955, a nove anni aveva già la chitarra in mano. La classica, però, e, poi, il mandolino, la mandola, e tutti gli strumenti a corda che meglio interpretano le sonorità partenopee. Perché è questa la musica che il maestro pratica da almeno quarant’anni, dopo essere passato attraverso i ritmi jazz, blues, rock come tanti ragazzi della sua generazione. Per i quali, però, la musica è stata solo una parentesi. Franco, invece, ne ha fatto una scelta di vita. Diplomato al liceo scientifico e poi anche ragioniere («Per fare piacere a papà: tutti nella nostra famiglia sono ragionieri e musicisti», spiega), dopo aver esercitato per qualche anno l’attività di commercialista con il padre Aurelio e il fratello, decise per la musica. «In quattro, io e i miei figli, conosciamo almeno mille canzoni napoletane, quelle del repertorio classico, ma anche quelle di nicchia note solo dai veri appassionati» dice il maestro. Un amore nato quando suonava alla locanda Massa. «Fu Corrado Piccolo, titolare con la moglie Anna, dell’antico ristorante che mi iniziò a quel genere di musica” racconta.
Marco Mantovanelli, classe ’81, é un pianista e compositore Casertano. Artista poliedrico e versatile, nel suo curriculum può vantare eventi importanti che ha condiviso con musicisti del calibro di: The Platters, Swinging Cappuccino, Bobby Solo, Elena Starace, Andrea Tidona e molti altri. Le sue note hanno viaggiato per i palchi di tutta europa da Caserta a Montecarlo, passando per Ginevra. “La mia vita in bianco e nero” é il suo primo album: 8 tracce di freestyle piano, scritte e registrate di getto, contraddistinte dall’interpretazione e intrise dall’emozione del momento.
Luca Mantovanelli nasce nel 1983 a Caserta, Italia , in una famiglia di musicisti. Fin da giovane mostrò un talento naturale per la musica. Ha iniziato a studiare gli strumenti batteria, basso, poi  si è dedicato alla chitarra elettrica. In un primo momento autodidatta , si è perfezionato con Adriano Guarino. Luca si ispira a Bireli Lagrene , Pat Martino , Robben Ford , Frank Gambale , Eddie Van Halen , Michael Brecker , Oscar Peterson , e Gary Burton. La sua versatilità naturale in una varietà di stili musicali gli permette di giocare in molte aree jazz, pop, blues e rock band.
Luca suona le canzoni napoletane classiche con l’orchestra ” Bentornato Mandolino ” diretta da suo padre Franco.
Davide Mantovanelli batterista

 

 

franco

franco

Continue reading...

Pasquale De Marco & Domenico De Marco

aprile 4, 2016

Commenti disabilitati su Pasquale De Marco & Domenico De Marco

Artisti Casertani

reggia

La grande fisarmonica casertana è Pasquale De Marco.
Pasquale De Marco è il padre di Domenico De Marco grande batterista casertano

demarco1

Sanremo 94′ con la Squadra Italia

Premessa del disco Oceano Pontelatone 9 Giugno 2015
<<Cari amici, spero proprio che sarete in tanti ad interessarvi a questo mio ultimo lavoro, realizzato nella maturità, quando mi sono reso conto che la vita era passata troppo velocemente. Come un treno che sta per raggiungere il capolinea, senza volerlo, mi sono ritrovato vecchio e stanco, lungo una strada tortuosa, “A tirare le somme” ed a stabilire cosa avevo fatto di buono e di meno buono. Tanti gli errori e tante grandi certezze: la famiglia, l’amicizia, l’amore per la fisarmonica e per il sapere, l’affetto profondo per i giovani e per i più deboli. Queste passioni hanno stimolato la mia fantasia! Gli ingredienti? Un pizzico di romanticismo, un frammento di malinconia, un mare di dolcezza, una grande voglia di riscatto, la ricerca continua “ del bello”, tutto da scoprire, battuta dopo battuta, pezzo dopo pezzo, sui “Sentieri” percorsi dal mio “Mito e Maestro Gigi Stok”. Quasi tutti i motivi ispiratori di Oceano si ritrovano anche negli altri brani, ricchi di cambiamenti repentini di umore, di sofferenze e di serenità. A volte ho seguito l’istinto, spesso i battiti del mio cuore, irregolari e turbolenti, come le onde del mare in tempesta, come un naufrago aggrappato disperatamente alla vita. Nel mio Oceano ho cercato di utilizzare musicisti capaci e dotati, scoperti anche in famiglia, discepoli della mia scuola. Voglio ricordare in particolare mio figlio Domenico e mio nipote Mauro Altieri. Il primo col suo ingegno, l’ arguzia, la pazienza, l’esperienza e la passione innata per la musica, conquistati negli anni, anche al mio fianco. Il secondo, interpretando magistralmente i miei pezzi, cosi come li avevo pensati, arricchendoli di spunti, idee e genialità personali. La mano del grande amico Fausto Mesolella ha dato al mio lavoro la “Pennellata” giusta e necessaria. Grazie al grande artista Antonio Biasiucci, autore dell’immagine di copertina, capace di raccogliere in uno scatto, attimi irripetibili della vita.

Il mio amico Dott. Giovanni Simeone, che conoscitore del disco e della sua storia, ne ha colto in questi versi il grande messaggio d’amore:
Tu Oceano
Tu oceano: una goccia.
Tu oceano: l’immenso, tal che con il ciel voglia competere.
Solo all’Amore che distanze non conosce, t’ inchini ed il primato riconosci.


domenicoDomenico De Marco

Nasce a Piedimonte Matese nel 1984, fra un concerto e l’altro del padre Pasquale De Marco.
Figlio d’arte, ha iniziato a suonare sui mobili di casa con cucchiai, forchette e qualunque attrezzo gli capitasse tra le mani.
A 10 anni ha partecipato al “grande Gioco dell’oca” su Rai due, a dodici ha inciso il primo disco “Classici” e “Liscio Internazionale”, a 15 anni il primo concerto in America al Memorial Auditorium di Bridgeport, nel Connecticut. E’ allievo del Maestro Buonomo del Conservatorio S. Pietro A Maiella di Napoli e quest’anno ( 2000) darà l’esame di compimento inferiore di percussioni. Nonostante la giovane età, ha già grosse esperienze professionali con La New Fisorchestra Liberina, con la quale ha effettuato tournee in Italia e all’estero. Ha avuto inoltre esperienze musicali col Maestro Fausto Mesolella, e la”Percussion Bend” del M° Buonomo. Suona i seguenti strumenti : batteria, timpani, vibrafono, xilofono, pianoforte e tastiere, fisarmonica cromatica. Ha una grinta e una voglia di suonare incredibile.


 


La Grande Fisorchestra Italiana diretta da Pasquale De Marco
demarco2demarco3

damarco

 

demarco8

 

demarco4demarco5

 

demarco7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Continue reading...

Toni Servillo

aprile 3, 2016

Commenti disabilitati su Toni Servillo

Artisti Casertani

reggia

Toni Servillo è un attore teatrale, regista teatrale e attore cinematografico italiano.
Figura di spicco del teatro napoletano e del cinema italiano, sposato e con due figli, Eduardo (1996) e Tommaso (2003), è fratello del cantante Peppe Servillo, della Piccola Orchestra Avion Travel. Autodidatta, si appassionò al teatro sin da piccolo, aiutato da un contesto familiare nel quale la tradizione teatrale, sebbene assente, era amata dai componenti della famiglia.le_voci_di_dentro_Toni_y_Peppe_Servillo_teatros_del_canal_madrid
L’attore vive a Caserta dagli anni sessanta. Iniziò recitando nell’oratorio salesiano del posto, per poi passare alle messinscene durante l’adolescenza.
Negli anni della contestazione studentesca collaborò alla fondazione del Teatro Studio di Caserta, insieme con Matteo De Simone, Sandro Leggiadro, Riccardo Ragozzino, Eugenio Tescione, ai quali si aggiunse Nando Taccogna; le prime prove si tenevano in alcune stanze situate nella soffitta della Reggia, poi nei locali all’interno di un portone di Via Maielli ed infine presso il palazzo Tescione di Corso Trieste. Il Teatro Studio allestì diversi spettacoli fino al 1984, girando in Italia ed Europa.
Nel 1986 si avvicinò al gruppo Falso Movimento e quindi al regista Mario Martone, con cui collaborò spesso e insieme al quale fondò Teatri Uniti, di cui attualmente è direttore artistico. Nello stesso anno vinse, Per la costante ricerca di nuovi linguaggi di vaste significazioni poetiche, il Primo Premio Gennaro Vitiello con Guernica, atto unico da lui scritto, diretto e interpretato.
Nel 1989 e nel 1991 partecipa agli spettacoli Ha da passa’ ‘a nuttata e L’ impero della ghisa di Leo de Berardinis.
Nel 2005 ricevette il Premio Gassman per la regia di Sabato, domenica e lunedì di Eduardo De Filippo: nello stesso anno si aggiudicò, per il film Le conseguenze dell’amore di Paolo Sorrentino, un David di Donatello come miglior attore protagonista, il premio IOMA come migliore attore protagonista ed un Nastro d’argento.
Nel 2008 si è riaggiudicato il David di Donatello come miglior attore protagonista per il film La ragazza del lago di Andrea Molaioli. Nello stesso anno conferma il suo straordinario talento camaleontico nei film Gomorra di Matteo Garrone e Il Divo di Sorrentino (premiati dalla Giuria al Festival di Cannes), che gli valgono il premio EFA (Oscar europeo) come migliore attore.
Ha inoltre diretto numerose opere liriche, all’estero e in Italia come Il marito disperato di Cimarosa e il Fidelio di Beethoven per il Teatro San Carlo di Napoli, e Boris Godunov di Musorgskij al Teatro Sao Carlos di Lisbona.
Ha vinto tre David di Donatello come miglior attore protagonista per Le conseguenze dell’amore nel 2005, La ragazza del lago nel 2008 e per Il Divo nel 2009.
TEATRO
Toni Servillo, regista ed attore, ha fondato nel 1977 il Teatro Studio di Caserta con cui ha diretto ed interpretato fra gli altri Propaganda (1979), Norma (1982), Billy il bugiardo (1989), Guernica (1985). Nel 1986 ha iniziato a collaborare con il gruppo Falso Movimento, interpretando Ritorno ad Alphaville di Mario Martone e mettendo in scena E… su testi di Eduardo De Filippo. Nel 1987 è stato tra i fondatori di Teatri Uniti, continuando, da attore e regista, il lavoro sul tessuto poetico della lingua teatrale napoletana attraverso spettacoli quali Partitura (1988) di Enzo Moscato, adda passà a nuttata (1989) dall’opera di Eduardo De Filippo, Rasoi (1991), Zingari (1993) di Raffaele Viviani. Ha messo in scena Il Misantropo (1995) di Molière e Le false confidenze (1998) di Marivaux. Nel febbraio 2000 è stato regista e interprete al Teatro Argentina di Tartufo di Molière, spettacolo ripreso poi con grande successo nel 2002. È stato inoltre protagonista in Eliogabalo (1981) diretto da Memè Perlini, nell’opera di Franco Battiato Il cavaliere dell’intelletto (1994), con Mariangela Melato in Tango Barbaro (1995) diretto da Elio De Capitani e nel ruolo di Creonte nell’Edipo Re di Mario Martone. Nel 2001 ha ricoperto il doppio ruolo di Geppetto e Mangiafuoco nell’adattamento di Andrea Renzi de “Le avventure di Pinocchio” e ha diretto il Boris Godunov di Mussorgskij al Teatro Sao Carlos di Lisbona. Nel 2002 “Sabato Domenica e Lunedì” di Eduardo De Filippo, di cui è attore e regista. 2007 porta in scena “La Trilogia della Villeggiatura” di Carlo Goldoni.
I Premi
2010 UNA VITA TRANQUILLA
Premio Marc’Antonio
Nomination Miglior attore
Festival di Roma 2010
Toni Servillo

2009 IL DIVO
David di Donatello
Nomination Miglior attore
Premio Miglior attore
Nastri d’Argento
Nomination Miglior attore
Premio Miglior attore

2008 LA RAGAZZA DEL LAGO
David di Donatello
Nomination Miglior attore
Premio Miglior attore
Nastri d’Argento
Nomination Miglior attore
Premio Miglior attore

2007 VENEZIA
MOSTRA INTERNAZIONALE D‘ARTE CINEMATOGRAFICA
Premio Premio Pasinetti per l’attore

2005 LE CONSEGUENZE DELL’AMORE
David di Donatello
Premio Miglior attore

2005 SABATO, DOMENICA E LUNEDI’
di Eduardo De Filippo
Premio Gassman per la regia

Continue reading...

Fausto Mesolella

aprile 3, 2016

Commenti disabilitati su Fausto Mesolella

Artisti Casertani

reggia

Grandissimo chitarrista passa metà della sua vita ad accordare la chitarra e l’altra metà a suonare con la chitarra scordata.

Dalla biografia riportata sulla pagina facebook di Fausto Mesolella:
Prende contatti con la chitarra all’età di 12 anni suonando tutti i giorni feriali e festivi dalle 16.30 alle 17.30 durante l’ora di ricreazione consentita in un convitto nazionale che frequenterà per molti anni.
Diventa professionista il 4 agosto del 1968 suonando con il suo primo gruppo,i Condor, al matrimonio di Ugo il parrucchiere di via Roma in Caserta.
mesolellaNel 1970, dopo lo scioglimento dei Condor, forma un nuovo gruppo i”coronilla varia”, il gruppo però si disgrega alla seconda prova a causa di un violento litigio tra il tastierista e il batterista, reo di essersi presentato in ritardo alle prove.
Sempre nel 1970 forma il complesso “La Prima Pagina” con il quale suona senza sosta dividendosi tra feste da ballo,f este di piazza(che Dio le benedica), matrimoni, approfittando di qualsiasi occasione possa servire ad arricchire la formazione e la conoscenza del palco per un musicista.
Dal 1974 al 1975 fa parte dell’orchestra di Augusto Martelli.
Nel 1976 lavora come tecnico del suono e produttore musicale presso la record Tirrena Olimpya.
Nel 1978 forma il trio “i Mediterranea” con il quale incide l’album “ecce rock”, distribuito non in Italia ma solo in Giappone (non si sa perchè).benni
Con i Mediterranea, oltre all’attività concertistica,accompagna in tournèe il cantante Umberto Napolitano del quale arrangia il brano di partecipazione al festival di San Remo del 1981.
Dal 1983 al 1986 lavora presso uno studio personale di registrazione, cura arrangiamenti e produzioni per vari artisti italiani. Il 16 gennaio del 1986 entra a far parte della Piccola Orchestra Avion Travel. La data rimane storica perchè la stessa sera, dopo la prima prova, subisce il furto della sua chitarra preferita, una meravigliosa fender stratocaster di colore rosso fiammante, trafugata da mano ignota dall’auto in sosta presso il cinema Vittoria sito in Casagiove (Caserta).
Naturalmente il ricavato della chitarra rubata fu sicuramente speso in medicine.
Con gli Avion Travel nel 1987 vince la prima edizione di San Remo rock.
Dal 1992 al 1994 gira anche l’Italia con la band di Paolo Belli .
brittiIn mezzo a concerti e incisioni discografiche con gli Avion Travel nel 1994 forma il Nada Trio .
Al festival di San Remo del 1998 gli Avion Travel vincono con la canzone “Dormi e sogna” il premio della critica , il premio come miglior arrangiamento e quello come miglior canzone.
Due anni dopo nel 2000 , vincono la 50° edizione del festival di San Remo con il brano “Sentimento” che conquista anche il premio come miglior arrangiamento.
Nell’anno 2000 Mesolella produce “La rosa dei venti” il primo album del cantautore napoletano Alessio Bonomo.
Nel 2001 cura la produzione del disco di Nada “l’amore è fortissimo e il corpo no” collaborando con Claudio Coccoluto e Pasquale Minieri alla realizzazione del disco.caffè
Nello stesso anno compone una canzone dal titolo “Si voltò” per l’album “Cieli di Toscana” di Andrea Bocelli. Nello stesso album è la chitarra solista del brano “l’incontro”, di cui Bono degli U2 è voce recitante.
Nell’estate del 2002 lavora al nuovo album degli Avion Travel e collabora al disco di Samuele Bersani.
A Gennaio del 2003 inizia la lavorazione dell’album di Patrizia Laquidara vincitrice del programma televisivo destinazione San Remo.Per la stessa scrive una canzone ‘le rose’ presente nell’album.
A marzo dello stesso anno produce il nuovo album di Giorgio Conte.
In aprile l’ultimo album della piccola orchestra avion travel (poco mossi gli altri bacini)
Agosto 2004.Torna alla produzione del nuovo disco della piccola orchestra avion travel (poco mossi gli altri bacini)
Scrive ‘na stella’ per l’album (altre latitudini) di Gian Maria Testa.
Nel 2005 pubblica l’audiolibro (i piaceri dell’orso) edito da editrice zona.
Nello stesso anno è chitarrista nel disco di Gianna Nannini (Grazie)
Nel 2007 è produttore artistico dell’album degli avion travel (danson metropoli) con la direzione di Paolo Conte. L’album a poche settimane dall’uscita è disco d’oro.
conteCompone la colonna sonora del film (Lascia perdere Jonny) per la regia di Fabrizio Bentivoglio ispirato ad alcuni episodi della sua vita di musicista,previsto in uscita nelle sale italiane il 30 novembre.
Nel luglio del 2007 riceve il premio Lunezia per il miglior album italiano (danson metropoli)
Scrive e produce’il villaggio del cuore’ una canzone per il nuovo album di Barbara Eramo.
Scrive ‘il messaggio’ per il nuovo album francese di Cristina Marocco.Il 15 dicembre del 2007 riceve il premio Ennio Morricone come miglior compositore all’italia film festival di Roma per la colonna sonora del film lascia perdere johnny.Nel dicembre del 2007 registra le chitarre per il primo album di Maria Giua.Nell’aprile del 2008 riceve la nomination al david di Donatello per il film lascia perdere johnny.Sempre per lascia perdere johnny vince nel il ciak d’oro 2008 per la miglior colonna sonora………………inizia a settembre del 2008 la produzione del nuovo disco degli avion travel. Nel gennaio del 2009 in tour con Rita Marcotulli con un progetto sui pink floyd e contemporaneamente esce il cd del concerto con il settimanale l’espresso…..produce l’amico magico nuovo disco degli avion travel registrato con l’orchestra sinfonica camerata ducale di vercelli per l’etichetta sugar. Il disco esce il 16 ottobre del 2009.Il 19 dicembre del 2009 riceve a Foggia per la seconda volta il premio Matteo Salvatore per la produzione dello spettacolo “Un pugliese a Roma” ispirato alle canzoni dello stesso Matteo Salvatore.dario
A gennaio 2010 inizia la lavorazione della colonna sonora del film muto del 1924 “il ladro di bagdad” che esce nelle edicole con l’editoriale l’espresso.
A settembre del 2010 è autore della colonna sonora del film “into paradiso” della regista Paola Randi in concorso al festival del cinema di Venezia.
Il disco l’amico magico riceve la targa Tenco 2010 come miglior disco italiano nella sezione interpreti.
Riceve la targa Tenco 2010 nella sezione dedicata alla musica dei suoni.
San Remo 2011 scrive la canzone Tre colori per Tricarico.
Aprile 2012 esce il suo primo album da chitarrista solita “suonerò fino a farti fiorire”e nello stesso anno il dvd del concerto di chitarra dal vivo.fausto
San Remo 2013 compone il brano “E’ colpa mia per la cantante napoletana Maria Nazionale.Dall’incontro artistico con il cantante degli AlmaMegretta Raiz nasce il disco Dago Red nel Maggio 2014.

fausto2

 

 

 

morandi1

 

massimo

 

 

 

 

piccolo

pino

raiz

 

 

 

rita

 

 

Screenshot (22)

 

 

damarco

nadaavion

peppe

Continue reading...